Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni.
Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo.

Loading...

verde oliva


Itinerario 3.
Verde oliva. La via Francigena: una strada lunga mille anni. Percorso storico-naturalistico e di pellegrinaggio religioso.

Itinerario naturalistico e religioso che si sviluppa lungo il probabile tracciato dell’antica via Francigena del Sud, in territorio di Carovigno. Esso si snoda sia lungo il tracciato della Appio-Traiana, sia sulla dorsale murgiana, intercettando il borgo fortificato messapico e quello di Serranova.
La via Francigena del Sud in territorio carbinate collega la medievale chiesetta di San Jacopo de Compostela, ubicata sulle mura angioine di Ostuni, alla chiesa di Sant’Angelo intra moenia di Carovigno e ai Santuari della Madonna di Belvedere e alla cripta di San Nicola. Il percorso si dirige, poi, verso la Basilica di Santa Maria del Casale e il tempio gerosolimitano di Brindisi dedicato a San Giovanni al Sepolcro.

L’itinerario naturalistico progettato si dipana fra distese di ulivi millenari, verso nord ovest, in direzione Ostuni e attraverso i vigneti superstiti verso sud-est in direzione Brindisi, mantenendosi ad una quota costante di circa 139 metri s.l.m. Tale tracciato storico manifesta un notevole fascino dal punto di vista naturalistico, essendo caratterizzato da macchia mediterranea diffusa, uliveti plurisecolari e da muretti a secco che conservano intatto il proprio fascino di tecnica costruttiva tradizionale.
Pertanto, l’Itinerario naturalistico lungo la via Francigena del Sud assume una complessa valenza storico-artistica; paesaggistica; religioso-cultuale. Si presta a divenire un tracciato importante, da percorrere a piedi, in bicicletta o su mobilità lenta, all’ombra degli ulivi millenari.

Visualizza la Mappa Scarica la Scheda

In collaborazione con...


GAL Alto Salento.jpg