Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni.
Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo.

Loading...

Il castello e il borgo di Serranova sorgono sulle ultime propaggini della Murgia meridionale, a ridosso dell'altopiano che guarda verso punta Penna Grossa, Torre Guaceto e la marina.
Edificato sui ruderi di un casale medievale, è dotato probabilmente di una torre quadrangolare, cinta da mura possenti, detta Palombaro, già nella prima metà del XIV secolo. La struttura viene fortificata al tempo di Don Parafan De Ribera, fautore del processo di consolidamento delle torri costiere nel viceregno spagnolo (1563-1567) (fig. 5.8).

Alterne vicende e incisivi interventi di 'ammodernamento', ampliamento-restauro mutano l'aspetto di questo monumento architettonico, trasformandolo in una vera e propria casina di villeggiatura del Principe Dentice di Frasso. Il complesso ospita una chiesa a navata unica, voltata con botte lunettata e decorata con tele di discreto pregio e da un altare barocco. Il borgo di Serranova è limitrofo al castello.

La vicinanza alla rete ferroviaria ha consentito nell'Ottocento di trasformare il centro abitato in un operoso luogo di produzione di olio lampante, di ortaggi, di prodotti della terra. Al contempo, la vicinanza alla costa ha garantito l'intensificarsi del commercio anche dei prodotti del mare.

 

In collaborazione con...


GAL Alto Salento.jpg